A casa delle Piccole Donne: in Massachussets si viaggia coi grandi scrittori americani

In Massachussets
Brant Point Lighthouse Nantucket, Credit Yankee Magazine-Larry Tocci

Intanto ve lo dico: in questi giorni sul blog leggerete soprattutto di viaggi letterari negli Stati Uniti. No, ahimè, non perchè io stia per partire per gli Usa, cosa che peraltro mi piacerebbe e tanto. Ma perchè una serie di casi – chiamateli coincidenze, chiamatela serendipity (in cui io comincio a credere sempre di più) me li hanno condotti qui, a portata di carta virtuale.

Due giorni fa vi raccontavo dell’American Writers Museum che aprirà a Chicago nel 2017. Oggi vi porto invece in Massachussets (e non solo).
E’ anche questo il bello di scrivere delle proprie passioni: ci si incontra, si chiacchiera, si scambiano idee e racconti! E’ così è stato, ad esempio, qualche tempo fa, con una persona che conosco da tanto per lavoro, che come me ama la letteratura, e che degli Stati Uniti è una vera esperta. Lei è Olga Mazzoni, presidente dell’agenzia di marketing turistico, pr e comunicazione Thema Nuovi Mondi, presidente di Visit Usa Italy, l’associazione di tour operator, enti e altri soggetti impegnati nel proporre e diffondere la conoscenza degli Stati Uniti in Italia. E rappresentante di diversi Stati americani, tra cui, appunto, il Massachussets.

Tempo fa avevo pubblicato un articolo su un reportage di viaggio molto particolare, quello di Walt Whitman attraverso il West e le grandi città americane.
E lei di viaggi letterari negli Stati Uniti me ne ha suggeriti altri, altrettanto originali e, forse, ancora poco conosciuti al grande pubblico.

Che ne dite, ad esempio, di fare un viaggio con Moby Dick?

Per molti viaggiatori New Bedford sulla costa meridionale del Massachusetts rappresenta la storia della baleneria del 19simo secolo in America – racconta Olga -. Il suo più fedele narratore è Herman Melville, che nella sua massima opera Moby Dick la balena bianca, narra le vicende che legano il capitano Achab al cetaceo. I primi sei capitoli del romanzo di Melville sono una vera e propria guida alla cittadina di New Bedford ed al suo patrimonio storico, così perfettamente preservato. La Seamen’s Chapel – ad esempio – esiste ancora oggi ed è la cappella dei marinai con il suo pulpito a forma di prua. Anche l’isola di Nantucket rientra nel romanzo di Melville, poichè è proprio dal suo porto che Achab salpa con la baleniera”.

Streghe e misteri

viaggio in Massachussets
Sempre rimanendo in Massachusetts – culla della letteratura Americana – non si possono dimenticare le storie di stregoneria e misteri. E per chi ama fatti di stregoneria la città per eccellenza è, ovviamente, Salem, “città della costa settentrionale che fu drammatico teatro dell’unica caccia alle streghe avvenuta in America alla fine del 1600. Ebbene, proprio qui vive e scrive Brunonia Barry, scrittrice contemporanea ed autrice di due noti romanzi con sfondo magico nello scenario di Salem. La Lettrice Bugiarda, traduzione disponibile in Italia dall’originale The Lace Reader, e il successivo romanzo The Map of True Places. Preparatevi a rimanere letteralmente stregati dai personaggi e dai luoghi correlati da segreti in sorprendenti e perfettamente ben collegati sistemi. Luoghi selvaggi ed anche oscuri, affascinanti, che fanno da scenario a donne strane, coraggiose, elettricamente vivaci….Suspence e follia, memorie, precognizioni nella piccola città stregata di Salem”.

viaggio in Massachussets
La casa di Louise May Alcott

In casa degli scrittori

Il Massachussets conta una grande tradizione di scrittori americani che qui hanno scelto di vivere parte della loro vita e, allo stesso tempo, ne hanno tratto ispirazione per le opere che hanno realizzato. Grandi scrittori, poeti, ma anche filosofi e saggisti.

Qualche nome? Hermann Melville appunto, e poi Jack Kerouac a Lowell, Edith Warthon e la sua The Mount, la residenza nel Berkshires, Louise May Alcott a Orchard House di Concord. Case museo, residenze, itinerari, come la Literary Trail of Greater Boston, un tour di 30 chilometri che esplora la tradizione di alcuni tra i maggiori scrittori e poeti d’America, toccando Boston, Cambridge e Concord, un percorso letterario realizzato da un’alleanza non profit. Il sito del turismo del Massachussets, www.massvacation.it, dedica un’intera sezione al turismo letterario: la trovate a questo link.
Io, invece, per salutarvi vi regalo ancora un prezioso suggerimento di Olga, che stavolta vi porta in New England in compagnia di un libro. Si chiama Case di scrittori del New England: la guida del piromane, Brock Clarke (Einaudi): “Consideriamo che il New England è pieno di case di scrittori: Da Mark Twain a Edward Bellamy, da Edith Wharton a Nathaniel Hawthorne, Robert Frost ed anche il capanno di David Thoreau. Un libro che ci mette davanti al rapporto strano con le tradizioni…”. Provate a dare un’occhiata alla trama di questo romanzo e poi ditemi se anche a voi non viene voglia di divorarlo come è venuta a me!

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!