Sei scrittori in viaggio sull’anello che abbraccia Berlino: è Letteratura sul Ring

Berlino mappa metropolitanaPalazzoni, graffiti, ex zone industriali, parchi… Eccolo il paesaggio urbano che ci sfila davanti se saliamo su un treno del Ring di Berlino.

E’ la linea della ferrovia leggera che abbraccia la Capitale tedesca, come in un anello appunto, in un girotondo continuo. S41 o S42, a seconda di come la percorriate, verso Est o verso Ovest, e in una città come Berlino non è solo faccenda di punti cardinali. Quante volte sono salita sul treno a Messe Nord/Icc, estremo Ovest, dopo un’altra giornata trascorsa a Itb, la fiera del turismo più importante d’Europa (insieme a quella di Londra, il World Travel Market), per scivolare verso Est, verso Ostkreuz e il vivacissimo quartiere di Friedrichshain. Oppure, verso il nord di Gesundbrunnen dove con una piccola deviazione puoi andare a visitare gli ex bunker bellici di Pankstrasse e dintorni. Ed esattamente all’opposto, a sud, è invece Tempelhof, l’ex aeroporto del ponte aereo di Berlino, a rubare la scena.

Un viaggio anche nel tempo, insomma,  che fa un cerchio sulla mappa di Berlino.

Kreuzberg Berlino
Berlino, Kreuzberg

Un treno metropolitano. Per molti un luogo anonimo e fastidioso, come del resto i mezzi pubblici in generale, necessari ma disturbanti spesso, magari in ritardo e comunque scomodi. Per molti forse, ma non per tutti. Non per chi ha occhi aperti e spirito curioso e sa ricavarci (e ricamarci) delle storie. E, dunque, non certo per gli scrittori, che chissà quante ne possono tirare fuori, di storie, lasciandosi ispirare dagli inconsapevoli compagni di viaggio (a proposito, avete letto cos’ha realizzato il giornalista e scrittore Antonio Monda viaggiando sulla metropolitana di New York?).
E’ proprio questa la sfida e l’evento che vi racconto oggi. Per cui, se siete a Berlino o state per andare in viaggio a Berlino, prendete il Ring il 7 febbraio e occhio a chi avete di fianco! Potrete infatti trovare uno scrittore intento a battere i tasti del suo laptop, e lo farà per ventiquattr’ore. E’ questo lo spirito di Letteratura sul Ring, ed ancora una volta, quando si tratta di belle scoperte nella mia città d’elezione, Berlino, devo ringraziare il magazine online Il Mitte per averla fatta conoscere.

Neukölln quartieri Berlino
Berlino, Neukölln

Di cosa si tratta? Il 7 febbraio, appunto, sei scrittori di varie nazionalità trascorreranno un giorno intero, 24 ore per la precisione, nei vagoni del Ring, abbracciando Berlino ventiquattro volte (un giro completo dell’anello dura appunto circa 60 minuti). E scriveranno, in diretta, lasciandosi ispirare dal viaggio metropolitano. Che cosa scriveranno? Li potremo seguire sul sito dedicato a Letteratura sul Ring, dove approderanno i testi in francese, tedesco.. e italiano. Tra i sei scrittori e creatori del progetto artistico c’è infatti anche Nicoletta Grillo (ecco i nomi dei suoi compagni di viaggio: Neil Jomunsi, Nikita Afanasjew, Patrick Weh Weiland, Nicolas Ancion, Robert Klages), giornalista e scrittrice che qui racconta nel dettaglio la sfida: riappropriarsi con la parola di un luogo-non luogo.

Io quel giorno vorrei essere a Berlino una volta di più, e voi?

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

2 thoughts on “Sei scrittori in viaggio sull’anello che abbraccia Berlino: è Letteratura sul Ring

    1. Ti capisco benissimo! Io ho la fortuna di tornare a Berlino (almeno finora) una volta all’anno ed ogni volta c’e’ qualcosa che mi stupisce e che al tempo stesso mi fa sentire a casa. Una citta’ complessa da scoprire di volta in volta

Leave a Reply to acasadiclara Cancel reply