Salone del Libro di Torino: le cose da fare e vedere per chi ama i viaggi (anche virtuali)/1

Salone del Libro di Torino programmaIo non lo dico ancora troppo forte. Ma forse riuscirò a ritagliarmi una giornata per andare al Salone Internazionale del Libro di Torino. Sì, perchè la prossima settimana è quella dell’evento: da giovedì 14 a lunedì 18 maggio, al Lingotto e in giro per la città, a Torino ci si nutrirà di libri e lettura. E io spero proprio di poterne godere un po’. Ho in mente un po’ di idee che mi solleticano e voglio andare in spedizione a caccia di notizie e chicche da raccontarvi sul blog. Di libri di viaggio e di libri in viaggio naturalmente!
Intanto ho dato un’occhiata al programma, che è, come potrete immaginare, decisamente vasto. Meglio affrontarlo in pillole. E allora mi sono detta: perchè non farlo anche con voi? Allora ho deciso: una pillola al giorno, che vi segnali cosa c’è da fare al Salone del Libro di Torino per chi ama viaggiare. L’idea mi è piaciuta così tanto che ho deciso di regalarmi anche un personalissimo hashtag, #SalToInViaggio!

Salone del libro torino programmaDunque eccomi pronta a cominciare. E lo faccio così: Meraviglie d’Italia.
Di cosa si tratta? Del tema conduttore del Salone Internazionale del Libro 2015. Che nell’anno di Expo 2015 vuole raccontare il Belpaese ed il suo patrimonio di arte, letteratura, musica, lingua, paesaggio. Non vi viene in mente il famoso Grand Tour?
Ci sarà la “rilettura” di capolavori forse dimenticati perchè fuori dalle principali rotte turistiche. Ci sarà una nuova collana del Mulino dedicata a itinerari d’autore tra storia e cultura. Ci sarà un’opera Treccani per esplorare la ricchezza delle nostre culture regionali. Ci saranno i fotografi come Francesco Jodice ma anche sguardi sfaccettati sull’Italia del design, dell’imprenditoria, della tecnologia. Volete consultare il programma completo dedicato alle Meraviglie d’Italia al Salone Internazionale del Libro di Torino? Lo trovate qui.
Salone Internazionale del LIbro Torino 2015 logoE poi c’è un’altra pillola che vi regalo oggi: Germania.
E’ lei il Paese Ospite d’onore al Salone 2015, grazie alla collaborazione con la Buchmesse di Francoforte e il Goethe Institut. E dunque un’occasione da non perdere per chi ama la letteratura tedesca e i romanzi che raccontano la Germania.
La stessa immagine della campagna pubblicitaria del Salone del Libro di Torino 2015 rende omaggio al quadro di Wilhelm Tischbein che nel 1787 ritrae Wolfgang Goethe sulla via Appia nel suo Viaggio in Italia!

E dunque cosa troverete? Uno stand “nazionale” tedesco nel cuore del terzo padiglione del Lingotto, e tantissimi incontri. Una caccia al tesoro interattiva per i bambini. La graphic novel. Una lectio magistralis di Claudio Magris. Sfide tra il thriller italiano e quello tedesco. E poi ovviamente gli scrittori tedeschi, come Daniel Kehlmann e Ingo Schulze.

Vi ho incuriosito? Qui trovate il programma completo dedicato alla Germania...

Sulla mia personalissima agenda virtuale ci sono già due grossi cerchi rossi nella giornata di sabato: il racconto di Berlino e l’incontro tra il giornalista d’inchiesta Guenther Wallraff e Roberto Saviano. E sulla vostra?

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

One thought on “Salone del Libro di Torino: le cose da fare e vedere per chi ama i viaggi (anche virtuali)/1

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!