Books and the city: dieci libri per sognare New York

New York è un unico, immenso, elettrizzante set cinematografico. Su questo siamo tutti d’accordo. Sfido chiunque a non aver pensato la stessa cosa, la prima volta che ha messo piede nella Grande Mela. A me è successo. I miei ricordi della prima (e purtroppo finora unica) conoscenza con New York si sfilacciano con le immagini… Continue reading →

Volete scoprire la mia Berlino? L’ho raccontata in un audiobook

“Io sono come una macchina fotografica con l’obiettivo aperto”, scriveva Christopher Isherwood nel suo Addio a Berlino. Berlino, meine Liebe, è una delle mia città del cuore. Ed è proprio così che mi piace visitarla ogni volta che ci torno, con gli occhi aperti ad assorbirne energie e novità. “Vai a Berlino? Ah che meraviglia,… Continue reading →

Milano è una tavolozza: ho scritto un audiobook e vi porto con me in giro per la street art

guida street art milano mariangela traficante

In viaggio nella street art! Oggi vi parlerò di storie un po’ diverse. Non sono stampate su un foglio bianco e non sono fatte – o quanto meno non sempre – di frasi e parole. Sono storie scritte sui muri (e se mi seguirete le troverete anche altrove) e Milano ne è ricca. Sì, Milano… Continue reading →

Album da colorare per adulti: li usate per viaggiare?

“Le vostre matite colorate sostituiranno le macchine fotografiche”   Non è una profezia, piuttosto un invito, è la frase dell’introduzione di un libro. Illustrato. Per adulti. Da colorare. Lo avrete saputo anche voi e magari vi sarete anche felicemente lanciati in questo fenomeno che ormai impazza da diversi mesi: quello degli album da colorare per adulti. Moda,… Continue reading →

Il bello di leggere? In metropolitana! Ispirazioni dal Brasile a Roma

Che i libri, romanzi, racconti, reportage, e dunque non solo guide e libri di viaggio, possano essere ottimi compagni di viaggio per andare alla scoperta del mondo è l’idea che condivido fortemente e intorno a cui gira tutta la creazione del mio blog. Come anche il fatto che gli scrittori, raccontando storie, riescano in molti… Continue reading →

Anatre, librerie e cinema: il Giovane Holden di J.D. Salinger fa visita a Milano

“Ha presente le anatre che ci sono nel laghetto vicino a Central Park South? Quello piccolo? Lei per caso sa dove vanno, quelle anatre, quando l’acqua si ghiaccia? Non è che lo sa?” Mettete insieme un romanzo cult (l’avete riconosciuto, vero, il‪ ‎Giovane Holden di J.D. Salinger‬?), una giovane piattaforma online dedicata alle librerie indipendenti e un cinema… Continue reading →

Fumetti e viandanti: un (insolito) viaggio letterario in Israele

Una terra che a definirla complessa si rischia di risultare quasi banali. Una terra spesso appesa al filo della cronaca (lo è stata anche proprio all’inizio di quest’anno) ma non per questo meno affascinante. E’ Israele, con la miscela di Tel Aviv tra tradizione e movida mediterranea, la sacralità di Gerusalemme che pure ora ha… Continue reading →

Quando un blog non basta più: libri di viaggio in digitale

Arriva forse quel momento in cui il blog non basta più. C’è chi nella forma del post ci si trova bene, pubblicare a piccole dosi, fare un po’ di serialità. E chi invece ogni tanto si sente cuciti addosso un po’ troppo stretti i dettami del web, l’attenzione fuggente del lettore, il rompicapo delle regole… Continue reading →

In giro per il mondo con dodici libri: ecco la mia piccola “geografia delle parole”

Voglia di partire, viaggiare, di riscoprire una città e renderle omaggio. Era da tanto che non scrivevo qui, per vari motivi, e oggi sono felice di tornare a farlo! Ma è difficile e strano tornare a scrivere di viaggi, di passioni e letture, quando in mezzo ci sono stati fatti come quello dell’aereo russo e… Continue reading →

Walt Whitman, il treno e un viaggio negli Stati Uniti del mito

In viaggio negli Stati Uniti con una guida d’eccezione. Walt Whitman, sì, proprio il poeta di Foglie d’erba. Che negli Usa viaggiò, prese appunti come farebbe un qualsiasi viaggiatore, e che in quella che lui stesso definì una sua “ora felice” decise di metterci ordine e mano. E noi oggi possiamo ripercorrerne le orme, o… Continue reading →