#viaggibambini: arrivano le Guidine (e io comincio da Parigi)

 

guide di viaggio per bambini“Parigi è una giostra. Ritta sul cuore della Francia, allunga le sue braccia di ferro e gira, ogni volteggio un regalo, ubriaca di storia e di vita”

Famiglie viaggiatrici, come dev’essere la vostra guida di viaggio per bambini ideale? Specifico, non una guida per viaggiare con i bambini, ma proprio una pubblicazione dedicata a loro, per coinvolgerli al meglio in quella grande scoperta che è ogni viaggio, per raccontare loro le strade, i monumenti, ma soprattutto le storie del posto che andranno a visitare, perchè credo che ai bambini piaccia soprattutto questo, di un luogo nuovo, scoprire le storie che vi si celano.
Inizio ora ad affacciarmi al mondo delle guide di viaggio per bambini, ma come spiegavo qui voglio scoprire e raccontare questo mondo, per me e per tutte le altre famiglie viaggiatrici. Perchè credo che far appassionare i più piccoli al viaggio ed alla lettura insieme sarebbe per loro un regalo grande.
Intanto ho fatto il mio primo acquisto. Certo Mattia (quasi otto mesi) è ancora piccolo per apprezzarla, ma quando l’ho vista su un banco dell’ultima edizione del Salone del Libro di Torino non ho resistito. Eccola qui:

guide di viaggio per bambini
Non potevo che scegliere Parigi, una delle mie città del cuore (insieme a Berlino), come promessa per ritornarci presto in famiglia.

E’ la novità di Edizioni El, la casa editrice specializzata in libri per bambini e ragazzi. Si chiamano leGuidine, e sono la nuova collana di piccole guide di viaggio per bambini dagli otto anni in su. Quattro finora le città pubblicate, classicissime, Roma, Firenze, Venezia e, appunto, Parigi. Autrice Sarah Rossi, illustrazioni di Cristiano Lissoni (Sara Menetti e Stefano Turconi gli altri illustratori della collana).
Come raccontare le città ai bambini? Partendo dalle loro storie. in primo luogo, la Storia: dai Celti a Carlo Magno, dal Re Sole alla Rivoluzione. I personaggi celebri, come Maria Antonietta e Napoleone, e le leggende e i misteri, come il Fantasma dell’Opera. E poi arriva la città vera e propria, con i suoi dieci tesori che sono poi gli stessi must che adremmo a visitare noi adulti, dalla Tour Eiffel a Place des Vosges, solo raccontati a misura dei più piccoli, e le dieci avventure, che invece sono maggiormente declinate per loro, come l’Accademia della Magia, la gelateria più famosa di Parigi, i Giardini di Lussemburgo con la regata delle barche in miniatura.

E poi ci sono le pagine finali che spingono alla creatività, con disegni e giochi. L’inizio di una passione per i taccuini di viaggio?

E voi, avete mai acquistato una guida di viaggio dedicata ai vostri bambini? Cosa vi ha colpito?

Quali guide di viaggio scegliere per far appassionare i bambini? Comincio dai consigli dei travel blogger

guide di viaggio per bambiniIn viaggio con i bambini. Quanti preparativi da fare vero? Cosa portare in valigia per i più piccoli, quali destinazioni scegliere, come organizzare il viaggio. Sì, il viaggio, perché di una cosa sono convinta: chi ha la passione per scoprire il mondo fa benissimo a trasmetterla ai propri figli, impareranno ad amarlo a loro volta e sarà per loro un regalo prezioso. E’ quello che vorrei fare anche io con il mio Mattia. Ma, tra i tanti preparativi da fare, avete mai pensato a scegliere un buon libro? Delle belle guide di viaggio per bambini, una raccolta di racconti ambientati nella città che stiamo per visitare, un libro che spieghi in maniera divertente storie e monumenti. Se amiamo leggerli noi, perché non farlo insieme ai nostri piccoli viaggiatori?
E quindi mi sono chiesta: dove andare a trovare le guide di viaggio per bambini più belle ed interessanti? Com’è il panorama in Italia? A me piacerebbe avere un luogo, una biblioteca virtuale da “sfogliare” per scoprirli, questi libri, e guide, e perché no, mappe per i più piccoli. Allora provo a farlo io, a raccontarvi questi #viaggibambini.

Continue reading “Quali guide di viaggio scegliere per far appassionare i bambini? Comincio dai consigli dei travel blogger”

Salone del Libro di Torino: le cose da fare e vedere per chi ama i viaggi (anche virtuali) /3

mappa di Torino
Mappa di Torino, da mappery.com

Continuiamo il nostro giro nel programma del Salone Internazionale del Libro di Torino! Dopo Germania e Meraviglie d’Italia e il programma di giovedì 14 maggio, oggi vi dò qualche spunto su cosa fare e vedere a Torino nella giornata di venerdì 15 maggio, sempre dedicato a chi con i libri (e non solo) ama viaggiare. Buon #SalToInViaggio e al prossimo appuntamento!

I viaggi al Salone del Libro di Torino 2015 – venerdì 15 maggio

Un evento per gli appassionati di montagna:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/8653-Festival-della-Montagna-di-Cuneo.html

Milano ridisegnata con la fantasia: un laboratorio per i più piccoli:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/9055-Milano-ad-altezza-bambino-Ridisegna-la-citta.html

Le storie di luoghi dimenticati in compagnia dell’esperta “abbandonologa”:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/8254-Luoghi-abbandonati-che-tornano-alla-vita.html

Piccoli viaggiatori crescono: le guide di viaggio per i bimbi:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/9029-Le-guidine-Le-citta-sono-storie-da-raccontare-avventure-da-vivere.html

Un cult: Nelle terre estreme, a Torino Carine McCandless, la sorella di Chris:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/8253-Nelle-terre-estreme-le-scelte-di-Chris.html

L’Arcipelago Toscano raccontato col pennello: i taccuini di viaggio:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/8734-Voci-Indipendenti-Il-colore-delle-isole.html

L’Italia vista dall’obiettivo di due grandi fotografi:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/8261-Due-maestri-della-fotografia-internazionale-leggono-lItalia.html

Le Langhe e il nuovo Patrimonio Unesco:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/10105-Scoprire-le-Langhe.html

Il Grand Tour in versione pop-up, per i bimbi:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/8541-Souvenir-dItalie.html

Torino lungo le sue lapidi, dieci passeggiate cittadine insolite:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/9701-Incontro-con-Piergiuseppe-Menietti.html

Una mostra fotografica in città, Viaggio sulla Terra:

http://www.salonelibro.it/it/programma/venerdi-15/details/9741-2015-Viaggio-sulla-Terra.html

#MilanoDaLeggere: 501 luoghi da scoprire (seguendo le famose cinque W…)

2013-11-23 16.46.15Ve l’avevo detto?

Dopo anni in cui Milano veniva vista praticamente solo come la città “dove vai a lavorare, mica a fare turismo”, finalmente si prende il suo riscatto. E non è solo merito di Expo 2015 che ovviamente le sta puntando addosso i riflettori di tutto il mondo. Complici i voli low cost che negli ultimi anni hanno portato qui aerei dai luoghi più impensabili d’Europa. Complici i nuovi turisti dello shopping che hanno ripopolato le vie del centro. Complice l’ondata di investimenti e di rinnovamento che ha regalato alla città nuovi musei, nuovi eventi, nuove attrazioni. E quindi? Quindi abbiamo scoperto che Milano è bella, e abbiamo cominciato a raccontarne gli angoli più segreti. Come nel libro di cui vi parlo oggi. Che per una come me, sempre curiosa di andare a scoprire nuove chicche, è una tentazione non da poco.
Sì, perchè il libro è ambizioso e si chiama “Il giro di Milano in 501 luoghi” (Newton Compton Editori).

“Si fa presto a dire Milano. Ma ci vogliono metodo e pazienza
per conoscerla davvero. E tempo per scoprirla”, scrive nella sua introduzione l’autrice e giornalista Marina Moioli. Continue reading “#MilanoDaLeggere: 501 luoghi da scoprire (seguendo le famose cinque W…)”

#PalermoBedda firmato Lonely Planet: basta un hashtag e siamo in Sicilia!

guida Palermo viaggio a Palermo
Palermo vista dal finestrino in centro

Come avete passato le vacanze di Pasqua?

Spero per voi meravigliosamente, in relax e in buona compagnia! Io sono tornata nella mia Puglia e l’ho fatta conoscere per la prima volta al mio bimbo Mattia (ricordate? Era uno dei miei buoni propositi “viaggeschi” di inizio anno! Ora sotto a realizzare gli altri), godendomi la famiglia di solito lontana e qualche ora di fronte al mare.

Prima che, ahimè, venisse a trovarmi un’ospite indesiderata, l’influenza, a rovinarmi gli ultimi giorni di festa. Ed a tenermi lontana dal mio blog. Riesco a tornare a scrivere solo oggi! Ma la coincidenza la considero di buon auspicio: succede che stamattina riapro i social, mi butto come al solito su Twitter in cerca di notizie, e leggo un hashtag: #PalermoBedda.

Continue reading “#PalermoBedda firmato Lonely Planet: basta un hashtag e siamo in Sicilia!”

Un viaggio a New York è più bello da insider: ecco le video-guide ai quartieri

Like a local”.

Harlem viaggio a New York libri
Harlem, New York

Ormai è un mantra nel mondo dei viaggi. Per fortuna, aggiungo io. Spazziamo via le le escursioni “plastificate” e i negozi “a misura di turista”. Per godere appieno di una città (e non è detto che sia sempre e solo in senso positivo, ma la realtà va conosciuta a 360 gradi), scendiamo dal bus turistico e prendiamo la metropolitana o il treno dei pendolari. Giriamo a piedi per i quartieri. Curiosiamo nei mercati rionali e svoltiamo nelle viuzze laterali. Le migliori esperienze di viaggio io le ho fatte così. E credo anche voi! Perchè non si tratta certo di una tendenza nuova, chi ama viaggiare lo sa. A cominciare da siti come Spotted by locals, che propone una serie di blog e guide di citta’, in pdf e mobile, con le dritte di chi  ci vive.

Ma sempre di più se ne sono accorti anche gli enti di promozione turistica in giro per il mondo: e, così, via a tour guidati dagli abitanti del posto, consigli dei locali, esplorazioni urbane.
Poteva mancare la Grande Mela? Assolutamente no. Anche perchè non riesco a pensare ad un luogo migliore dove trascorrere qualche giorno like a local possa fare la differenza!
Che poi, like a local a New York è un concetto piuttosto vago, e sfaccettato. Tanto quanto sono sfaccettati i suoi boroughs.

Continue reading “Un viaggio a New York è più bello da insider: ecco le video-guide ai quartieri”

Turismo sostenibile in Salento e “arte irregolare”: c’è anche questo a Swap Map a Fa’ la cosa giusta!

baratto libri di viaggio scambio guide di viaggio

Avete letto ieri l’intervista a Giulia Capodieci, founder di Wonder Way? Oggi la incontriamo di nuovo perchè vi avevo promesso qualche dettaglio in più su Swap Map, l’evento-baratto di guide e libri di viaggio che si svolgerà sabato a Fa’ la cosa giusta!, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili di scena a Milano da domani 13 marzo a domenica 15. Swap Map è proprio una “creatura” di Wonder Way. Ecco cosa succederà!

Giulia, ci puoi raccontare nel dettaglio di cosa si tratta?

A Fa’ la cosa giusta! Interveniamo con due iniziative: un itinerario che parte da Cadorna per arrivare in Fiera tutti insieme in bicicletta zigzagando tra luoghi particolari. Un assaggio? Abbiamo scovato una villetta che sembra un omaggio ai mosaici bizantini, oppure andremo a trovare due statue di donne che, avendo destato scandalo ai primi del 900, sono state quindi retrocesse in “periferia”.  Le partenze sono previste sabato 14 alle 10.30 e domenica 15 alle 14.00, con punto di ritrovo dalla scultura Ago, Filo e Nodo in piazza Cadorna.

Continue reading “Turismo sostenibile in Salento e “arte irregolare”: c’è anche questo a Swap Map a Fa’ la cosa giusta!”

Il riuso fa bene e diverte: a Fa’ la cosa giusta c’è lo Swap Map, ecco come barattare mappe, guide e libri di viaggio

Fiera Fa' la cosa giusta MilanoViva il riciclo, il riuso, il rapporto sostenibile con le cose e, perchè no, anche con le esperienze!

Sono tante le cose che si possono fare, e vivere, senza sprechi. E non per senso di rinuncia e neppure perchè, in tempo di crisi, va di moda pensare al risparmio. Si può vivere in maniera più consapevole perchè è la cosa intelligente da fare.

Perchè ve ne parlo oggi? Perchè manca meno di un mese ad un appuntamento milanese (ma felicemente esportato anche in altre città) a cui da molti anni non riesco più a rinunciare. E’ Fa’ la cosa giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, che quest’anno va in scena dal 13 al 15 marzo prossimi e che, come ogni anno, si dedicherà anche al turismo responsabile. ci saranno operatori del settore, incontri, letture, ma ve ne parlerò prossimamente. Perchè ho scoperto una novità dell’edizione 2015 e avevo voglia di condividerla con voi prima possibile, un’idea semplice quanto brillante che mi ha conquistata e che credo piacerà anche a voi. Come si può applicare il ri-uso consapevole a un viaggio? Partendo già dalla sua preparazione, per esempio.

Continue reading “Il riuso fa bene e diverte: a Fa’ la cosa giusta c’è lo Swap Map, ecco come barattare mappe, guide e libri di viaggio”

Il bello della Rete: vi racconto la scoperta di Città delle donne, e di una nuova guida di Milano al femminile

Expo 2015 Milano Expo Gate Castello SforzescoUna guida di Milano al femminile, che racconti la città com’è e come la vorremmo?

Potrà presto diventare realtà, e potremo dare tutti una mano a realizzarla. Non solo: potrebbe succedere presto anche in altre città italiane. Intanto, tutto è partito da Bologna. Di cosa si tratta? Vi presento La città delle donne, il progetto di guida digitale e crowdsourced che ha preso il via con il sostegno dell’Agenda Digitale del Comune di Bologna e qualche giorno fa ha fatto tappa a Milano, con un workshop (organizzato in collaborazione con Gli Stati Generali delle Donne, Paco Collaborative Design, TwLetteratura, EmmaBooks, !Donna), ospitato in Expo Gate nell’ambito delle tante iniziative che ci porteranno a Expo 2015 a maggio.

Cuore del progetto è Emanuela Vita e io la ringrazio per avermi invitata, perchè sono tornata a casa arricchita ed entusiasta: raccontare la città da punti di vista inediti e farne emergere le qualità nascoste e meno turistiche? Sì, si può!
Una guida digitale, collaborativa e rigorosamente al femminile. Perchè spesso nelle nostre città ci sono storie di donne che rimangono nascoste. Arte, produzione creativa, iniziativa d’impresa, storie che magari rimangono chiuse dietro una porta oppure sono lì davanti a tutti, ma in cerca di un fil rouge che le unisca e le valorizzi.

Continue reading “Il bello della Rete: vi racconto la scoperta di Città delle donne, e di una nuova guida di Milano al femminile”

foto Sicilia Mazara del Vallo

Dove vi porterà questo 2015?

foto Sicilia Mazara del Vallo
Sicilia, il lungomare di Mazara del Vallo

Dove vi porterà questo 2015?

Avete già aperto i cassetti dei vostri viaggi da sogno? Avete già un biglietto aereo in mano, una guida aperta alla pagina della vostra prossima meta, una cartina spiegazzata pronta da mettere in tasca?

Se siete come me, sono certa che tra i vostri buoni propositi per l’anno nuovo ci siano i viaggi in primo luogo. E fate benissimo! Ne sono sempre più convinta, anche se sembra banale: viaggiare fa bene ed è uno dei modi più preziosi e appaganti di investire tempo, energie e risorse.
E questo per me sarà un anno particolare, sarà infatti il primo anno di viaggi in tre, il primo in cui con me e mio marito Michele ci sarà anche il nostro piccolo Mattia. E quindi il mio non è un semplice buon proposito, è una sfida! Riusciremo a continuare a scoprire il mondo con lui? E, soprattutto, riusciremo a fargli sentire quanto bello e importante sia viaggiare? Io spero di sì, e per questo cercheremo di iniziare il prima possibile. Anzi, a dire la verità abbiamo già iniziato! A meno di due mesi Mattia ha vissuto il suo battesimo del volo, direzione Sicilia per conoscere una metà della sua famiglia. Con tanto di “diploma”, primo piccolo passo verso i suoi futuri racconti di viaggio.

10847744_10204689386170612_1882191916816778717_o
E dunque quali sono ora i miei viaggi nel cassetto del 2015? Eccoli qui. Ci sarà per prima la Puglia, per presentare a Mattia l’altra metà della sua famiglia e della sua terra. Poi vorrei portarlo a Roma, a fargli respirare l’aria dell’arte e dei pini della Città Eterna. E poi vorrei l’Europa, magari Parigi, o Berlino, a provare a vivere con lui uno dei weekend in viaggio che tanto amavamo fare prima. Ci riusciremo? Con tanto entusiasmo ed un pizzico di organizzazione spero proprio di sì. Poi tireremo le somme tra dodici mesi!
E voi? Quali viaggi state progettando per i prossimi mesi? Se siete in cerca di ispirazione, i consigli non mancano. E io oggi ve ne posso regalare tre!
Uno: è New in Travel, la guida, completamente gratuita, con cui Lonely Planet raccoglie 26 esperienze di viaggio da fare nel 2015. Dal BioMuseo di Panama alla Dyess Colony in Arkansas, dove Johnny Cash visse e lavorò da piccolo come raccoglitore di cotone (e c’è pure l’italianissimo Museo del Novecento aperto l’anno scorso a Firenze). La guida si può scaricare qui.
Due: è il New York Times, o meglio il suo speciale “52 Places to go in 2015”. Il primo? Milano, of course. Perché mentre a casa nostra il potenziale e la bellezza di un appuntamento come l’Expo 2015 rischia di naufragare tra notizie di scandali e ritardi, all’estero l’hanno forse messo – e giustamente – maggiormente sotto i riflettori. Ricordiamocelo e non perdiamo l’occasione.
Tre: mica c’è solo il NYT a consigliare i luoghi da visitare nel 2015! Lo abbiamo fatto anche noi, ovvero i blogger della rete TBnet. Abbiamo scelto di raccontarvi quali viaggi vale la pena fare quest’anno e perché. Li trovate tutti sui vari canali social seguendo l’hashtag #TravelTips2015, e anche in una bacheca Pinterest. Ecco il mio, e buon viaggio!

TravelTips2015 Belgrado consigli di viaggio