Estate 2015: ecco la mia valigia di libri ideale. Avete anche voi la vostra?

quali libri portare in vacanza

Avete già riempito la valigia di libri? Avete già assaporato quel momento in cui, nel caos di abiti e scarpe ed effetti personali vari, scrutate la libreria di casa per scegliere quali libri leggere in vacanza?

Per me è un rito, un momento rilassante che mi fa sentire già altrove, al tempo stesso però una piccola sofferenza. Perché so già che molti dei libri impilati sul tavolo dovranno rimanere a casa. E perché so anche che alcuni di quelli che invece partiranno con me non riuscirò neanche ad aprirli. Ma credo sia una sensazione comune vero? Quest’anno poi, che noi c’è anche il nostro piccolo Mattia, le cose si fanno ancora più difficili, ma il tempo per leggere non dovrà mancare!
Per me il momento di scegliere quali libri leggere in vacanza quest’anno è già arrivato. E mentre ero presa dai preparativi mi sono imbattuta in un tweet che mi ha ispirato a scriverne. Era del professore e giornalista Massimo Beccarelli che condivideva un suo articolo della Gazzetta di Parma dedicato ai dieci libri da portare in vacanza. Molti classici, equamente divisi tra mare e montagna.


Perché non farlo anche io? Ecco cosa mi sono detta. Ma in maniera molto semplice. Perché più che una lista di consigli di lettura, quella che sto per lasciarvi è la mia valigia di libri ideale. Qualcuno nel bagaglio ci è entrato davvero, alcuni son desideri, altri libri sono da tempo nella wishlist e chissà se questa sarà l’estate giusta. Un gioco, insomma, perché sono sicura che ognuno di voi ha lì pronta la sua valigia di libri ideale, quella che vorrebbe portare con sé quest’anno.

Io comincio a condividere la mia, mi raccontate anche le vostre?

Splendore di Margaret Mazzantini

Il vecchio che leggeva romanzi d’amore di Luis sepulveda

Lo sguardo rovesciato di Roberto Cotroneo

Pimpa va a Milano (questo è dedicato al mio bimbo…)

Impressioni di viaggio. Italia di Heinrich Heine

Impressioni italiane di Charles Dickens

La ferocia di Nicola Lagioia

Inchiostro di Puglia (autori vari)

Quando sei nato non puoi più nasconderti di Maria Pace Ottieri

La giostra degli scambi di Andrea Camilleri

 

 

Volete condividere un vostro pensiero?

Libreria

Benvenuti!

Un posto mi piace conoscerlo anche attraverso le pagine di un romanzo, un racconto, un reportage. Non necessariamente  per raggiungerlo poi sul serio. Mi piacciono i libri in cui i luoghi diventano protagonisti tanto quanto i personaggi in carne ed ossa (e forse di piu’). E sono tante le storie in cui questo accade!
Mi piace leggerle per scoprire un’angolazione diversa da cui guardare quel luogo. Ma anche per prepararmi a viaggiare, per giocare a scovare a destinazione quegli stessi luoghi attraversati su carta. Oppure, una volta tornata alla base, per ritrovarli in un libro.
Le guide turistiche non mi bastano, ma quanto mi incuriosiscono! Specie quelle che vere e proprie guide non sono, ma si trasformano – appunto – in storie. Tutto questo vuole essere lo spirito del blog, a me piacciono da morire questi “viaggi di carta”, spero piaceranno anche a voi!