Ogni mese un racconto (tema, ovviamente, il viaggio): lo fa Air France che festeggia i suoi 80 anni

Air France compie 80 anni

Se avete in programma di volare con Air France prossimamente, approfittatene per dare un’occhiata alla sua rivista di bordo: la compagnia aerea francese festeggia infatti i suoi primi 80 anni (nacque infatti il 7 ottobre 1933, dalla fusione di cinque compagnie aeree: Air Orient, Air Union, Générale de Transports Aériens, Cidna e Aéropostale).

E tra le varie iniziative per celebrarli c’è anche un’edizione speciale di Air France Magazine, che questo mese ripercorre, in un “Tour d’Air France”, gli anni dal 1933 ai giorni nostri attraverso articoli e immagini: i poster d’epoca, le tappe tecniche della sua storia ma anche, ovviamente, un tocco di glamour con le uniformi delle sue assistenti di volo, spesso firmate dai grandi stilisti dell’haute couture francese, a partire da Dior nel 1962.
Ma non ve lo segnalo solo per questo, in arrivo infatti ci sono anche delle chicche letterarie. Per celebrare al meglio gli 80 anni di Air France, la compagnia ha pensato di affidare ad una serie di scrittori un racconto e di regalarlo a bordo insieme alla rivista speciale. Ogni mese un racconto diverso, ma con un tema comune, il viaggio, e non poteva essere altrimenti! Si comincia con “Avant Alice” di David Foenkinos, e poi via via mese dopo mese per un anno. E nell’autunno 2014 saranno pubblicate in una raccolta, quindi attendiamo per capire se si potranno sfogliare anche “da terra”.
Se vi incuriosisce la rivista di bordo, invece, sappiate che Air France le pubblica anche online: le potete sfogliare qui, compresa l’edizione speciale.

Vita da pendolare: si raccolgono racconti per un open ebook

pendolibro

Ci sono i viaggi della vita, quelli di fantasia.. e le odissee quotidiane, e anche loro meritano di essere raccontate. Sono quelle dei pendolari, viaggiatori di ogni giorno in treno, in macchina, in pullman (e perchè no, anche in aereo) alle prese con ritardi, convogli super-affollati, disagi e, non ultimo, scioperi. Perchè questa è la situazione italiana che ci viene restituita dalle cronache e dalle proteste dei comitati più o meno spontanei nati dagli stessi passeggeri che quotidianamente si spostano per dovere e non per piacere.

Di storie ne avrebbero da raccontare. E qualcuno ha deciso di dar loro una voce. Avete già sentito parlare del PendoLibro? E’ l’iniziativa ideata da Libreriamo, social book magazine che ha deciso di lanciare la penna virtuale ai circa 10 milioni di italiani che tutti i giorni si muovono per lavoro o studio. Se vogliono, possono raccontare la propria piccola “odissea” giornaliera. I migliori racconti diventeranno un ebook, il PendoLibro appunto, che sarà pubblicato e condiviso gratuitamente sul web.

Come partecipare? Collegandosi a questo link oppure all’interno della pagina Facebook di Libreriamo si può scrivere il proprio racconto breve (nello spazio massimo di 20mila battute) legato alla “vita da pendolare”. So già cosa state pensando: la redazione sarà travolta da testimonianze di vere piccole odissee, storie di ordinarie proteste e rabbia. Ma ci auguriamo che trovino spazio anche racconti di incontri, amicizie, belle sorprese, insomma quelle complicità che si creano tra chi ogni giorno condivide lo stesso piccolo viaggio. A giugno Libreriamo sceglierà quali pubblicare nell’open ebook. E a loro una richiesta: date spazio a più voci possibili please!