Il mio viaggio vintage: la prima volta che incontrai Berlino…

Alexanderplatz Berlino torre della televisione Berlino
Berlino nel Duemila. Ecco come ci accoglieva Alexanderplatz. E poi un angolo di Mitte

Devo ringraziare Patrick, giornalista e travel blogger di Orizzonti, anche se lui non lo sa. Lo devo ringraziare perchè è stato sulla sua pagina Facebook che ho scoperto per caso l’hashtag che circolava nei giorni scorsi tra i travel blogger: #unviaggiovintage. Ovvero: un viaggio del passato, magari affidato per sempre a vecchie foto custodite in album che a guardarli adesso potrebbero essere modernariato. #unviaggiovintage: bello, doveva essere anche mio.

Già solo pensarci aveva portato il suo effetto: aver dovuto riprendere in mano vecchie fotografie che avevo quasi dimenticato, di viaggi altrettanto lontani nella memoria. Fotografie scattate con l’analogica, fotografie spesso imperfette, di quelle che magari adesso neanche stamperesti, ma che allora attendevi comunque con trepidazione.

Achtung Baby Trabant U2 One
Achtung Baby! Il nostro tavolo all’Hard Rock Cafè era proprio accanto alla vecchia Trabant degli U2 e di One

Un viaggio vintage, sì ma quale mi sono detta? E’ bastato un attimo per trovare quello giusto nei cassetti nella memoria: Berlino! Chi mi legge lo sa, io per la capitale tedesca ho praticamente una passione sconfinata.
La prima volta che ho visitato Berlino era il Duemila. Appena undici anni dopo la Caduta del Muro. Appena o già undici anni? Dipende dallo sguardo. Era comunque prima della nuova Potsdamerplatz (c’era solo il Sony Center e poco altro ad anticipare ciò che sarebbe diventata), prima del Memoriale dell’Olocausto, prima che sulla Schlossplatz fosse demolito il Palast der Republik dell’ex Ddr con l’ambizioso progetto di ricostruire il Castello di Berlino.

Continue reading “Il mio viaggio vintage: la prima volta che incontrai Berlino…”