Einsteigen bitte: istantanee da Berlino a colpi di tweet

Quello che vi ho appena presentato (oltre ad essere un tormentone che chi ha preso almeno una volta nella vita la U-Bahn, la metrò di Berlino, conosce bene, al pari del Mind the gap londinese) è l’incipit di Berliner Tango, un romanzo.. certo, come potrete immaginare, si tratta di un romanzo abbastanza particolare, perchè è un tweet romanzo, una storia raccontata per cinguettii, che va in onda come se fosse un vero e proprio serial ogni giorno alle 16.

racconti ambientati a Berlino
Credits: Sebastiano Lora

Anzi, mea culpa parlarvene solo adesso, dopo una settimana abbondante di programmazione. Ma niente paura, cliccate sull’hashtag #00Berlin e potrete recuperare in un sol colpo tutti i capitoli precedenti. Io intanto vi racconto di che si tratta, perchè mi incuriosiscono sempre questi esperimenti: il mio gusto rimane un po’, come dire, retrò, quando si parla di libri (carta vs ebook, trama con tutti i crismi della trama vs forme ardite, ecc). Ma sono sempre pronta a ricredermi, come vi ho raccontato a proposito di In territorio nemico. Libro che torna anche qui perchè proprio assistendo alla sua presentazione all’ultimo Salone del Libro di Torino avevo avuto il piacere di conoscere di persona Arturo Robertazzi, l’autore di Berliner Tango ( o 00Berlin che dir si voglia), e non solo.

Se volete conoscere Arturo, andate sul suo blog, Scrittore computazionale: il titolo svela la “doppia natura” di Arturo, che è chimico computazionale e insieme scrittore, e vive appunto a Berlino. Ha scritto Zagreb (pubblicato da Aìsara in edizione cartacea) che evoca la storia drammatica delle guerre di Jugoslavia, e dall’anno scorso è diventato anche interattivo con la versione eZagreb, arricchita di mappe, immagini, link.

E il suo prossimo sarà un libro ambientato a Berlino. Come poteva non incuriosirmi? Pronti, via, quindi. Ma in attesa del romanzo, mi godo le pillole di Berliner Tango, un originalissimo reportage narrativo a colpi di 140 caratteri, 75 tweet in tutto, cinque al giorno, fino al 1 luglio. Instantanee, immagini, apparizioni di personaggi, con cui Arturo racconta Neukölln, il quartiere in cui vive e che, racconta, spesso nelle guide viene liquidato con poche parole come quartiere proletario ai margini di altri più famosi, ma che di fatto è la nuova frontiera in trasformazione della città poliedrica (dopo Prenzlauerberg, Kreuzberg, ecc, per intenderci).

Sul sito culturale Doppiozero (che insieme ad Arturo ed U10 produce l’impresa) Arturo racconta molto bene la nascita dell’idea e le difficoltà di realizzarla amalgamando l’esigenza della narrazione con la natura fugace, disordinata e frammentaria di Twitter. Ci sarà riuscito? Sintonizzatevi ogni giorno alle 16 con l’account @00SerialTW (c’è pure la sigla con l’uccellino retrò), e lo scoprirete.

(intanto attendiamo con ansia il romanzo tradizionale – ma lo sarà poi davvero? -, Berlin XxX, a testimonianza ci sono i quaderni di appunti di Arturo su Instagram !)

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!