lisbona

Lisbona: nel 1925 Pessoa ci avrebbe guidato così

Quando si dice una guida proprio d’eccezione. Solo che questa viene dal passato. Dal 1925, per la precisione. E’ quello l’anno in cui Fernando Pessoa in persona scrisse “Lisbona”, sottotitolo:  Quello che il turista deve sapere.

Che sorpresa scoprire che il grande scrittore portoghese avesse coniato questo libro, che non è assolutamente un pezzo di letteratura ma proprio una sorta di guida di Lisbona, intesa come parte di un progetto più ampio pensato per l’intero Portogallo.

E’ un libro strano, 100 pagine e oltre senza soluzione di continuità, senza capitoli, pause, stacchi. Pessoa immagina di condurre davvero per mano il forestiero che arrivi nella sua Lisbona, oggi come allora.

Solo con una prima, grande differenza: il turista che Pessoa immagina, scrivendo, a Lisbona ci arriva navigando, da una prospettiva, quella dell’acqua, ormai rara. Poi, si sale in automobile e si parte. Il ritmo è quello dei moderni circuiti di sightseeing, magari in doubledecker. Didascalico, dettagliato, quasi meccanico: pagina dopo pagina Pessoa aggiunge dettaglio a dettaglio, quasi fosse lui lo speaker della visita guidata.

Da sfogliare, se vi incuriosisce sapere cosa Fernando Pessoa considerasse “da non perdere”, della sua Lisbona.

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!