#MilanoDaLeggere: c’è un giardino segreto fatto di libri in città

MilanoDaLeggere Kasa dei Libri

Questo spazio non è una galleria, ma una casa, quella dei Libri”. Andrea Kerbaker

E’ anche questo il bello di #MilanoDaLeggere. Che mi permette di condividere con voi piccole grandi scoperte, luoghi nascosti di Milano o semplicemente chicche originali che rischiano di sfuggire allo sguardo, magari distratto dalle innumerevoli occasioni in mostra a Milano, specie in orbita Expo 2015.
Ed è per questo che sono felice di portarvi oggi qui, alla Kasa dei Libri. Un luogo che può sfuggire alle definizioni. Lo trovate citofonando ad un anonimo palazzone milanese. Qui Andrea Kerbaker, intellettuale, scrittore, collezionista di libri, ha aperto Immaginazioni, società che si occupa di progetti di valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Ma soprattutto ha aperto le porte su tre appartamenti molto particolari.
Siamo in Largo Aldo de Benedetti 4. Stretto nel cuore della Milano che si è fatta skyline, tra la Piazza Città di Lombardia sede della Regione ed il nuovo cuore moderno di Piazza Gae Aulenti, c’è un angolo quieto in cui in qualche modo si ritorna al passato (ma non solo).
Per entrare nella Kasa dei Libri e goderne appieno bisogna vincere – per chi ce l’ha – quel pizzico di ritrosia che ci fa apprezzare l’essere anonimi, in un grande museo, quando vogliamo vagabondare indisturbati e magari anche lo sguardo svogliato del custode di turno ci dà un po’ di imbarazzo. No, qui non funziona così perchè la Kasa ti spinge, e ti invita, ad interagire.
Gli spazi sono quelli di un appartamento, anzi di tre appartamenti. Uno per piano, il più alto dedicato alle mostre. E’ qui che ho potuto ammirare una ventina di immagini scattate addirittura all’Expo di Milano del 1906, e tratte da un piccolo album originale (esposto anche lui) scovato da un collezionista.

MilanoDaLeggere Kasa dei Libri
Ed è qui che si avvicendano gli eventi e le installazioni – tutte gratuite – nel corso dell’anno. Ma il vero cuore della Kasa dei Libri sono gli appartamenti ai due piani più in basso, gli appartamenti che probabilmente ogni amante dei libri vorrebbe fare un po’ suoi. Io ne ho visitato uno, ed è stato come entrare in punta di piedi in un piccolo museo-biblioteca.
Scaffali, mensole, mobili di ogni tipo zeppi di libri. Ma non di libri qualcunque. C’è la stanza dedicata alle edizioni originali e spesso proprio le prime, dei grandi della letteratura straniera, inglese, americana, tedesca. L’Ulisse di Joyce, le poesie di Kipling, Lotte in Weimer di Thomas Mann, i versi di Rilke. Sono solo alcuni dei titoli “sfogliati” sui dorsi della grande libreria verde.
L’altra stanza è invece il regno della letteratura italiana, con una particolarità: tutti i libri che vi trovate sono stati autografati dall’autore e dedicati al padrone di casa. E poi oggetti, regali, soprammobili sempre a tema “libresco” posati qua e là, giusto per mettere in chiaro che non siamo in una biblioteca ma in una casa dove è permesso anche un po’ di kitsch!

Guardate qui qualche scatto:

 


Solo che è una casa che è bello visitare accompagnati per ascoltarne la storia. E infatti mentre le mostre all’ultimo piano sono visitabili liberamente (negli orari dalle 15 alle 19), basta citofonare, per gli altri due appartamenti è meglio prendere appuntamento. Ma non temete, non c’è nulla di formale, e se volete potrete anche prendere in mano e sfogliare quella vecchia edizione dell’Ulisse di Joyce, come se foste nella biblioteca di un amico. Lo spirito è questo.

Volete rimanere informati sulle iniziative in corso alla Kasa dei Libri? Potete seguire i loro canali social: Twitter, Instagram e Facebook

#MilanoDaLeggere invece come sempre continua sulla mappa letteraria di Cityteller!

itinerari letterari Milano itinerari culturali Milano
#MilanoDaLeggere continua sull’App di Cityteller con la mappa letteraria di Milano

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

2 thoughts on “#MilanoDaLeggere: c’è un giardino segreto fatto di libri in città

  1. Bellissimo!!! Me lo segno subito tra le 10.000 cose da fare quando si ha un po’ di tempo…. ovvero mai!!!
    Prenotando la visita, chiunque può accedere ai primi due piani?
    Elena

    1. Ciao Elena grazie! Sono contenta che l’informazione ti sia piaciuta! Si’ e’ un posto molto informale, le ragazze che mi hanno accompagnato mi spiegavano che proprio perche’ e’ un luogo piccolo ma molto particolare e che va raccontato, preferiscono accompagnare loro i visitatori negli appartamenti, per cui basta telefonare o scrivere loro preannunciando la visita e mettersi d’accordo!

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!