Dal Rijksmuseum di Amsterdam: disegnate per tornare a meravigliarvi (e poi ci sono gli Urban Sketchers)

 

il Rijksmuseum Amsterdam
Rijksmuseum – 2014 – credits John Lewis Marshall

“You see more when you draw”

Per la maggior parte di noi, la foto è immediatezza, illusione di fermare un momento, è tutto e subito, è, appunto, scatto. Disegnare invece ti costringe maggiormente a prenderti il tuo tempo, scrutare il dettaglio, tornare indietro, se necessario, allenare la mano. E farlo può portarti, forse, a sentire con più intensità il momento. C’è un posto che ci crede fortemente, e che nel frullatore di smartphone e selfie, scatti mordi e fuggi e condvisioni social in tempo reale, ha deciso di andare controcorrente e di invitare i suoi visitatori a fare qualcosa di apparentemente fuori moda: disegnare!
Forse la notizia l’avrete letta: il rinnovato Rijksmuseum di Amsterdam ha lanciato #startdrawing, una campagna per diffondere la bellezza di carta e matita. Con lo smartphone in mano “i visitatori si distraggono facilmente e non riescono a godere davvero della bellezza, della magia e della meraviglia. Tutti sappiamo disegnare, quando siamo bambini non c’è nulla che ci piaccia fare di più. Poi però cresciamo, e veniamo portati a scrivere, parlare, pensare razionalmente. Ma possiamo tornare a disegnare!”.

Continue reading “Dal Rijksmuseum di Amsterdam: disegnate per tornare a meravigliarvi (e poi ci sono gli Urban Sketchers)”