La storia di Milano parte da piccoli indizi: frammenti di una passeggiata d’autore

20121027_111149

Dalla città proiettata nel futuro, quella dei grattacieli e del nuovo skyline in divenire, a quella del passato. Non stiamo parlando però dei grandi monumenti di Milano, i suoi simboli, quanto piuttosto di sentieri nascosti, abbozzi di quello che fu, angoli dai quali passiamo magari frettolosamente ogni giorno ma di cui ignoriamo quale fosse l’aspetto di un tempo.
E’ stata la Milano nascosta la protagonista della più recente passeggiata letteraria a cui ho partecipato, in un bel sabato (finalmente!) di sole. Lo spunto, Metro Milano. Manuale per conquistare una città (Historica Edizioni), scritto da Paolo Melissi, l’autore che ci accompagna alla scoperta di questa città nascosta nonchè ideatore, con Barbara Caputo e grazie all’associazione Pluriversi, delle Passeggiate d’autore (nel sito tutti i dettagli).
Partendo da un incrocio strano che i milanesi conoscono bene. In piazza Missori, dove nel reticolo di strade, fili del tram, semafori, alberghi e palazzoni spunta una parete diroccata di mattoncini rossi, inequivocabilmente antica, e che stride con la città pulsante intorno. In realtà era lei che prima dominava la scena, si chiama San Giovanni in Conca e fu demolita (salvo appunto quest’accenno di abside) nel1949. Da sempre la vedevo lì, ma ignoravo cosa celasse sotto: una cripra, antichissima, che prima di essere paleocristiana era dedicata a un dio pagano, Mitra. Ma che alle sue colonne porta anche simboli della grande madre, tanto vicini a quelli celtici (avete presente quel “sole” simbolo di un certo partito?…).

Oggi la cripta è per fortuna gestita dal Fai e dai suoi volontari e se siete a Milano vi consiglio di andare a visitarla ed a leggere la sua storia. Io qui la “uso” come punto di partenza di questa passeggiata senza monumenti clamorosi ma  punteggiata di piccoli “indizi”, un portone, un simbolo, un affresco rovinato, che mi hanno fatto scoprire attimi della storia di Milano davvero affascinanti. Eccoli.

This slideshow requires JavaScript.

Siete curiosi di saperne di più sulle passeggiate letterarie? Ecco dove ne ho già scritto

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!