libri da leggere in vacanza

Libri per l’estate: come scegliete il vostro tipo (letterario)?

libri da leggere in vacanzaAgosto è arrivato! Siete in vacanza? State per partire? Se avete le mie stesse passioni (e se seguite questo blog credo proprio di sì!) sono sicura che esiste un momento preciso, nella preparazione del vostro viaggio, che vi state pregustando con particolare piacere.

Quello della scelta dei libri da leggere in vacanza. Quali sono i libri che avete messo, o state per mettere in valigia? E quanti ne porterete con voi questa estate?

Di suggerimenti sui libri da non perdere nell’estate 2017 ne avrete già ricevuti tanti, da settimane ormai siamo circondati da liste e consigli di lettura. E io non volevo annoiarvi aggiungendo i miei! Ho pensato invece di regalarvi qualcos’altro, che magari vi può aiutare nella scelta. O semplicemente strapparvi un sorriso. Perché anche nella scelta dei libri da leggere in vacanza ci sono multiformi correnti di pensiero. E tutti, prima o poi, ci siamo incappati. Voi, per esempio, come li scegliete? Ecco la mia lista dei tipi (letterari) in vacanza!

Grandi classici

Non dico necessariamente Guerra e Pace o l’Ulisse, ma sicuramente tutti abbiamo “nel cassetto” un grande classico della letteratura mai letto o solo sfogliato. Quei romanzoni che spesso siamo convinti ormai di conoscere anche solo per sentito dire, ma che in realtà non abbiamo letto davvero. Oppure anche i libri dei nostri grandi scrittori italiani, quelli che ci assegnavano come lettura estiva ai tempi della scuola, e che ci accompagnavano in quei lenti pomeriggi di calura interrotti solo dal frinire delle cicale (perché per me un pomeriggio estivo è così, dev’essere così 😉.

Ebbene, spesso penso che i lettori estivi si possano dividere in due grandi correnti di pensiero: quelli che “solo letture da ombrellone”, dunque, per definizione, leggere e senza impegno, e coloro che invece non vedono l’ora che arrivino le vacanze per dedicarsi a letture importanti – anche dal punto di vista del numero delle pagine -. Perché finalmente si ha tempo. A voi è mai capitato? Se amate isolarvi dal resto del mondo per lunghe ore immerse nella lettura, i grandi classici fanno per voi.

Novità fresche di stampa

Con l’avvicinarsi della bella stagione cominciamo a essere sommersi di promozioni e notizie sui libri dell’estate, quelli da non perdere, quelli appena pubblicati. Anche perché poi spesso i loro autori li possiamo incontrare facilmente in giro per i festival letterari d’Italia (quali sono i principali dell’estate? Ne ho parlato anche qui su MilanoWeekend.it). E l’idea ci piace vero?

libri da leggere estate 2017

Libri che vi hanno sempre incuriosito

… e che non siete mai riusciti/non avete mai avuto tempo di leggere. Eccoli lì, acquistati sull’onda dell’entusiasmo o colpiti dalla copertina, da una recensione, dal consiglio di un amico. Li abbiamo presi pregustando il momento di leggerli… che però magari non è ancora arrivato, perché i nostri comodini di ferventi lettori sono già pieni di libri in lista d’attesa (i giapponesi, sempre fantastici in questo, hanno coniato anche una parola apposita, tsundoku, descrive la pila di libri – spesso in equilibrio precario – che ci accompagna nelle nostre notti).

Però i libri da leggere sono ancora lì, sullo scaffale, e allora quale momento migliore se non l’estate per sceglierne qualcuno che parta con noi?

Libri di viaggio

Grande capitolo, ampio e multiforme. Ma magari non per tutti, perché bisogna avere la passione dentro, e – secondo me – essere disposti ad avere pazienza per trovare il nostro scrittore di viaggio, chi davvero è in grado, raccontandoci con le sole parole, di farci davvero vedere e sentire un luogo. Però, anche se nel nostro immediato futuro gli unici viaggi che avremo in programma sono quelli della fantasia letteraria, le vacanze sono il momento ideale per iniziare a farlo. Perché, liberi dalle nostre abitudini e dalle nostre giornate vissute col pilota automatico, siano aperti e ricettivi. E questo è fondamentale per viaggiare, siete d’accordo?

cosa leggere in vacanza

Libri che raccontano il luogo dove siete diretti

o dove già siete arrivati

Fare le presentazioni con un luogo ancor prima di andarci. Avere un piccolo assaggio della sua atmosfera e cercare, come in una guida, angoli e posti da andare a vedere dal vivo. Se vi piace fare i turisti letterari questo non ve lo perdete vero? E cosa c’è di meglio di provare a farlo anche sul posto? Vi farà conoscere magari piccole librerie locali, e tornerete a casa con un bel souvenir (letterario).

libri per l'estate

Libri che raccontano un altrove

Rilassarsi su una spiaggia siciliana e leggere un giallo svedese. Partire on the road negli Stati Uniti e immergersi nella Londra letteraria. Sì, succede, e piace anche questo. Io lo faccio spesso, e non so perché, ma mi permette di concentrarmi meglio sulle sensazioni che ho intorno, su quello che vedo e sento. E contemporaneamente sogno già il prossimo viaggio. Succede anche a voi?

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

2 thoughts on “Libri per l’estate: come scegliete il vostro tipo (letterario)?

  1. Ho seguito tutte queste correnti di pensiero, a volte in una sola estate. Questo agosto, punto su titoli che sono rimasti in wish-list per un po’ come Istanbul Istanbul e che raccontano un altrove. Buone letture!

  2. Il libro estivo ideale e’ quello che – magari – non affronteresti durante l’anno poiche’ e’ un tomo di oltre 1000 pagine! Il formato non e’ – infatti / molto pratico per
    la lettura serale a letto. La narrazione incalzante dei fatti che costituiscono la storia, richiederebbe la lettura di almeno 50 pagine alla volta…almeno.

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!