Stieg Larsson e gli altri: ecco i “luoghi del delitto” dei giallisti svedesi

Goteborg, Göran Assner/imagebank.sweden.se
Goteborg, Göran Assner/imagebank.sweden.se

Ricordo ancora l’epidemia Dan Brown, frotte di turisti che, Codice da Vinci alla mano (o anche solo in testa), negli scarsi dieci minuti loro concessi ad ammirare il Cenacolo, si sforzavano di ritrovarne gli “indizi” esoterici disseminati nel libro. Non so se si tratti dell’esempio più calzante ma lo faccio per ribadire che, quando leggiamo qualcosa che ci appassiona e poi ci capita di essere davvero in loco, la voglia di ritrovarne la geografia letteraria è irresistibile. Se poi si tratta di casi letterari, diventa marketing.

Tra le amministrazioni più solerti che hanno fiutato l’opportunità e trasformato queste scoperte autogestite in veri e propri prodotti turistici ci sono quelle svedesi, grazie al fiorire di un filone che ad un certo punto sembrava inesauribile, quello dei gialli nordici. Come lasciarsi sfuggire, infatti, l’occasione di lanciare nel mondo placidi villaggi di pescatori e borghi di casette color pastello improvvisamente trasformatisi in luoghi del crimine?

Tutto però è nato (quanto meno mediaticamente parlando) nella capitale. La trilogia di Stieg Larsson è diventata un caso mondiale attraendo come una calamita gli appassionati del genere, alla ricerca – chissà – di quella Stoccolma un po’ torbida, efferata e a tinte scure non solo dettate dai suoi lunghi inverni.

Larsson2

L’esempio più riuscito ce lo racconta il sito di Visit Sweden, l’Ente del turismo della Svezia al quale vi rimando per tutti i dettagli. Ed è dunque il Millennium Tour, che è stato allestito dal Museo Civico di Stoccolma e vi porterà sulle orme dei personaggi e delle vicende di Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta. Sull’isola di Södermalm, ad esempio, si trova la casa di Mikael Blomqvist, in Bellmansgatan 1. Da qui il walking tour si snoda per circa due ore attraverso la capitale svedese.

Millennium Tour Stoccolma

Quanto costa? La visita di gruppo è prevista per ora solo in inglese e francese, a 120 corone a testa (corrispondenti a circa 13 euro). Quelle in italiano, private, si devono prenotare con almeno cinque giorni di anticipo ma anche queste sono adatte soprattutto per i gruppi (e numerosi) perché il costo complessivo oscilla tra i 300 e i 370 euro.

E quindi se preferite fare da soli, il sito dell’Ente del turismo svedese segnala nel dettaglio alcuni dei luoghi della trilogia Millennium citati nei libri. Basta armarsi di cartina e il gioco è fatto.

Millennium Tour Stoccolma

Ma il lato oscuro della vita svedese non si esaurisce nella verde capitale. Avvolge infatti anche placide cittadine e se siete fan di altri giallisti svedesi come Camilla Läckberg, Åke Edwardsson e Henning Mankell saprete certamente dove dovrete dirigervi. A Fjällbacka, ad esempio, dove sono ambientate le storie della Läckberg (e dove è stata anche girata la serie tv ispirata ai suoi libri, Fjällbacka Murders, in onda da poco in Svezia). Siamo in un paesino a 140 km a nord di Göteborg, sulla costa della provincia svedese del Bohuslän (luogo da un migliaio di anime).

Chi invece vuole emulare il commissario Erik Winter, uscito dalla penna di Åke Edwardsson, deve fare un giro tra ristorantini, brasserie e bistrot di Göteborg. Infine, a Ystad, amena cittadina con le casette medievali in legno

StreetArtStoccolma
Street Art a Stoccolma, Tuukka Ervasti/imagebank.sweden.se

e colori pastello nella Svezia meridionale, si sono davvero organizzati: qui Henning Mankell fa muovere ed agire il suo ispettore, Kurt Wallander. E quindi all’ufficio turistico si sono dotati di tour

sulle tracce di Wallander, ma anche di visite guidate ed a tema, nel senso che ci si può cimentare in casi di omicidio ispirati ai romanzi e impegnarsi a risolverli, un po’, forse, sul modello delle cene con delitto. E perchè non scaricare la sua app, In the footstep of Wallander? La trovate sia su iTunes che in Google Play, ed è pure gratuita.

Published by

Mariangela Traficante

Benvenuti! Se volete diventare turisti letterari e vi piacciono anche i libri di viaggio, eccomi qui. Sono Mariangela, giornalista e blogger, e abbiamo una passione in comune: viaggiare con un libro in mano, ma non solo! Vi racconto di luoghi di libri e di scrittori. Provo a consigliarvi cosa leggere prima di partire, e a lasciarvi ispirare da un libro di viaggio, da un racconto e, perché no, anche a scrivere il vostro!

Grazie per aver letto questo articolo! Se vorrai lasciarmi un tuo commento ne sarò felice!